Left Right

Logistica e e-commerce: la ripresa del 2015

giu 10, 2016 | admin_apollo | News | No Comments

Comparto del settore immobiliare, la logistica registra negli ultimi anni un andamento positivo, in particolar modo legato all’e-commerce ed in generale al panorama online. Secondo il report stilato da Scenari Immobiliari, il 2015 registra un risultato davvero degno di nota, che delinea un trend positivo atteso in conferma nel 2016.

I servizi logistici, infatti, stando ai dati pubblicati dal Contract logistics del Politecnico di Milano, hanno guadagnato l’1,4% sul 2014 (per un totale di 78,3 miliardi di euro) e le aspettative per il 2016 si attestano intorno all’1,8% di incremento.

Si registra un progressivo ricorso all’operatore logistico globale, in quanto figura importante nella collocazione sui mercati internazionali dei prodotti, sia relativamente ai canali di vendita online che offline. Tale dato si spiega con la sempre maggiore necessità di ricorrere alla esternalizzazione dei servizi logistici, nonostante permanga la priorità di ridurre i costi.

L’outsourcing logistico si dimostra in tal modo un supporto indispensabile nello sviluppo del business, confermando l’approccio delle aziende che riscontrano nella logistica un buon metodo per avviare processi di internazionalizzazione e di scelta strategica della multicanalità.

Gli investitori, perciò, dimostrano maggiore interesse, sebbene gli scambi restino stabili: in particolare si nota la vivacità degli investitori esteri, sebbene le compravendite per elevate metrature e cifre che sorpassano i cinquanta milioni di euro vadano progressivamente attenuandosi.

Per ciò che riguarda le transazioni avvenute nel corso del 2015, la metratura raggiunta tra contratti di compravendita e di locazione (considerando quelle più significative) ammonta a 1,06 milioni di metri quadrati. Nel 2016 si ravvisa già una metratura totale di 82 mila metri quadrati. In merito al fatturato, le aspettative rimangono pacatamente ottimiste.

I prezzi di compravendita si registrano diminuiti in medi dell’1,7%, mentre quelli di locazione del 2,6%.

Comments are closed.